Plurifonds, il fondo pensione per proteggere il tuo futuro

Lo strumento per dare stabilità al domani, costruire una pensione aggiuntiva, solida e sicura, per mantenere inalterato il proprio tenore di vita e avere una sicurezza economica in più.  

10Nov2022 Pensioniintegrative
10 novembre 2022
Novità |  Imprese |  Soci |  Territorio | 

Complici la crisi pandemica, la difficoltà a reperire materie prime, i rincari energetici e il ritorno dell’inflazione, questo autunno il 65% degli italiani ha ripreso a limitare o almeno a contenere le proprie spese. Secondo le ultime ricerche, il risparmio viene indicato dal 30% delle donne e dal 24% degli uomini come la strada giusta per affrontare la situazione attuale.

Secondo l’Osservatorio “Change Lab, Italia 2030”, per 1 italiano su 2 il prossimo decennio sarà all’insegna dell’instabilità e della precarietà caratterizzati da una profonda incertezza sulle prospettive finanziarie e per questa ragione contraddistinti da un’accentuata propensione al risparmio, obiettivo prioritario per 4 italiani su 10.

Nell’epoca dell’incertezza, il risparmio assume un valore ancora maggiore che in passato e spesso non si riflette sul fatto che l'inflazione in crescita erode il potere d'acquisto dei risparmi, se lasciati solo sul conto corrente.

Guardare al futuro con una certa tranquillità significa anche proteggere i propri risparmi con prodotti specifici.

I fondi pensione che permettono di mettere via denaro e, una volta arrivati alla soglia del ritiro dal lavoro, di godere di una somma aggiuntiva, sotto forma di rendita o di capitale, alla propria pensione obbligatoria.

Una formula interessante è costituita dal fondo pensione aperto Plurifonds di Itas Vita – disponibile in Cassa Padana – che dà stabilità al futuro e permette di costruire una pensione aggiuntiva, solida e sicura per mantenere inalterato il proprio tenore di vita avere anche una sicurezza economica in più.

Al fondo possono aderire lavoratori autonomi, lavoratori dipendenti, liberi professionisti e titolari di altri redditi. Ma anche casalinghe e familiari fiscalmente a carico così come iscritti a fondi pensione negoziali che intendono costruirsi una forma di previdenza in aggiunta al loro fondo.

Plurifonds pone le basi per una pensione integrativa adeguata e comporta vantaggi notevoli: i versamenti possono essere dedotti fiscalmente fino ad un limite massimo di 5.164,57 euro; anche i versamenti effettuati per soggetti fiscalmente a carico possono essere dedotti (sempre entro il limite massimo di 5.164,57 euro); la tassazione delle prestazioni di Plurifonds è molto conveniente e anche la tassazione della gestione patrimoniale è minore rispetto a quella di altri investimenti.

Ipotizzando di versare 1.000 euro a Plurifonds, se il reddito complessivo lordo dell‘aderente è di 22.000 euro, si risparmia il pagamento dell’imposta sui redditi nella misura del 27%, con un costo reale di 730 euro. Se il reddito complessivo fosse di 31.000 euro, il risparmio fiscale sarebbe del 38%, con un costo effettivo della contribuzione pari a 620 euro.

Un altro dei vantaggi di Plurifonds è che l‘aderente può versare quando vuole e quanto vuole. Ovviamente, se non contribuisce, la sua posizione nel Fondo non cresce e diventa più difficile raggiungere una integrazione pensionistica adeguata.

Ti aspettiamo in filiale per trovare insieme la strada migliore per proteggere il tuo futuro e quello della tua famiglia.