Verso la Georgia, terra indomita e selvaggia  

A ottobre il tradizionale viaggio dei soci di Cassa Padana sarà nel paese del Caucaso: aperte le adesioni

IMG 2772
04 luglio 2022
Novità |  Privati |  Imprese |  Soci |  Territorio | 

E' l'autenticità forse la prima caratteristica della Georgia. Non potrà mentirvi sul suo passato sovietico, con casermoni e fabbriche  abbandonate. E non potrà mentirvi neppure sul suo presente. Quindi scordatevi campi coltivati ordinati e villette a schiera con le siepi.

Perché la Georgia vi prenderà l'anima con la sua natura smisurata, selvatica, indomita. E con la sua gente, cordiale e gentile.

La Georgia è un paese piccolo -  69700 kmq, come Lombardia, Piemonte ed Emilia Romagna - che corre dalle montagne del Grande Caucaso al confine con la Russia al deserto di colline fino all'Azerbaigian, dalla steppa rurale che conduce in Armenia e Turchia al Mar Nero dove si affaccia la mondana Batumi. E in mezzo parchi e monasteri medievali che ti portano in un altro mondo, in un'altra epoca. Lontana e misteriosa.

La proposta di Cassa Padana per il tradizionale viaggio dei soci, quest'anno è la Georgia. Sette giorni e sei notti di un grande tour in calendario dall'8 al 14 ottobre. Le adesioni sono aperte. Informazioni in ogni filiale.

Ecco il programma di viaggio.

1 Giorno: Leno -Tbilisi
Partenza da Leno per l’aeroporto di Malpensa. Arrivo a Tbilisi. Incontro con la guida in aeroporto. Cena.
Pernottamento.

2 Giorno: Tbilisi
Questo giorno è dedicato alla visita della capitale della Georgia, Tbilisi, con le sue strade strette, le verande
acciottolate, le case colorate, diversi quartieri pendenti uno sopra l`altro e capolavori dell`architettura moderna.

Iniziamo la nostra visita dalla Chiesa di Metekhi da dove si vede il panorama bellissimo della città vecchia.
Passeggiamo nelle stradine carine per conoscere i monumenti importanti della città. La salita alla fortezza di
Narikala è prevista con la teleferica, Narikala è una delle fortificazioni più vecchie della città da dove arriviamo alle
Terme Sulfuree con le cupole costruite con i mattoni - che hanno dato origine al nome di Tbilisi.

Infine ci ospita il Museo di Storia con suo tesoro, una testimonianza che la Georgia è veramente la patria del Vello D`Oro.
Terminiamo la giornata con una passeggiata lungo il Corso Rustaveli – la strada principale di Tbilisi e con la visita
al Teatro Rustaveli e alla Santissima Trinità. Pernottamento a Tbilisi.

 



3 Giorno: Tbilisi-Mtskheta-Gori-Uplistsikhe-Akhaltsikhe
La visita della capitale antica ed il centro religioso della Georgia, Mtskheta, (dell`età di 3000 anni) ed ai suoi posti
storici: la Chiesa di Jvari (VI sec) e la Cattedrale di Svetitskhoveli (XI sec) dov`è sepolta la Tunica di Cristo.

Sia Jvari che Svetitskhoveli sono i posti del patrimonio dell`UNESCO. Proseguiamo per la città di Gori – cuore della
regione di Kartli con la Città Scavata nella Roccia di Uplistsikhe (I millennio a.C). E' un complesso vecchio ed
interessante con le dimore, i mercati, le cantine per il vino, i forni, il teatro e la chiesa della basilica delle tre navate
costruita sulla roccia. Alcune tracce delle carovane sono conservate ancora lungo le colline che danno sul complesso
roccioso.

Nella città di Gori visitiamo Museo di Stalin visto che Gori è il posto della sua nascita. Pranzo in
ristorante. Continuazione attraverso la catena montuosa di Likhi per Akhaltsikhe situata nella Regione di Messkheti
e Javakheti. Cena. Pernottamento in albergo.

4 Giorno: Akhaltsikhe-Vardzia-Tbilisi
Visita di Akhaltsikhe e sua parte vecchia” Rabati”. Oggi partiamo per visitare la città di caverne di Vardzia (XII
sec) – una delle curiosità della Georgia. Fondata nel XII secolo come la città, sia religiosa, sia laica, essa rappresenta
l’immagine più bella della Georgia dell’Età d’Oro offrendovi la chiese in pietra con gli affreschi ben conservati, le
cantine di vino, i refettori e centinaia di dimore. Per la strada per Vardzia visitiamo anche la Fortezza di Khertvisi
(X sec). Pranzo. In serata rientro nella capitale. Pernottamento.

5 Giorno: Tbilisi-Stepantsminda-Tbilisi
Prima colazione. Poi proseguiamo lungo la Grande Strada Militare Georgiana, lungo il percorso visitiamo il
Complesso di Ananuri (XVII sec). La scena è molto pittoresca e sale sù verso i monti del Caucaso. Una bellissima
strada da Gudauri lungo il fiume Tergi porta a Stepantsminda, la città principale nella regione.

Da Stepantsminda dopo aver passato in macchina le valli magnifiche e boschi stupendi raggiungiamo la chiesa della Trinità di Gergeti,
situata all’altezza di 2170 m. Visita dello studio d’arte ver vedere la produzione di feltro “Teka” e degustare i dolci
tradizionali “ Muraba”. In serata rientro a Tbilisi. Cena in ristorante e pernottamento.

6 Giorno: Tbilisi-Sighnaghi-Tsinandali-Vardisubani-Tbilisi
In mattinata guidiamo verso la Regione di Kakheti – regione vinicola di Georgia, che è associata a buon vino e
ospitalità eccezionale.

Qui le montagne di Gran Caucaso confrontano con paesaggi dei prati fertili. Visitiamo la cittadina fortificata di Sighnaghi sorta su una collina che domina la valle di Alazani ed è circondata dalla cinta muraria con le sue 23 torri costruite dal Re Erekle II ancora nel XVIII secolo per proteggere la zona dalle incursioni dei Lezghiniani.

Nel corso di 200 anni la città riuscì a conservare l’aspetto originale ed offre ai visitatori gli splendidi panorami sui monti di Gran Caucaso, vedremo piccole case con tetti di tegole e balconi decorati.

Proseguiamo per un`azienda vinicola per assaggiare i vini famosi Georgiani e per vedere come si cuoce il pane georgiano e come si fa il dolce famoso "churchkhela". Qui avremo anche il pranzo. Dopo continuiamo verso Tsinandali per visitare il bellissimo complesso dei duchi Georgiani del XIX secolo.

Poi ci dirigiamo verso un villaggio locale per vedere una famiglia rurale specializzata nel produzione del “Kvevri”, i contenitori tradizionali di vino. In serata rientro a Tbilisi. Cena. Pernottamento in hotel.

7 Giorno: Tbilisi-Aeroporto(Tbilisi)
Iniziamo la giornata con la visita al mercato dei disertore, Desertirebis Basari, dopo ciò scopriamo il Museo
Etnografico all`aperto che permette al visitatore di viaggiare lungo tutto il territorio della Georgia. Concludiamo il
programma con la visita o al Mercato delle Pulci oppure con la passeggiata lungo la Via Marjanishvili. Dopo pranzo
trasferimento in aeroporto e partenza per l’Italia.