Nuove dinamiche di crescita aziendale: l'esperienza del territorio e degli imprenditori come guida al cambiamento  

Martedì 28 giugno appuntamento a Cremona in un convegno organizzato da Cassa Padana

IMG Evento 13 4 Continuitagenerazionale
27 giugno 2022
Novità |  Privati |  Imprese |  Soci |  Territorio | 

Oggi più che mai è necessario affrontare al meglio il mercato globale, gestire lo sviluppo aziendale accedendo a nuovo capitale destinato agli investimenti, farsi trovare pronti al ricambio generazionale.

Ciò significa che aziende e imprenditori sono chiamati a riflettere sul loro futuro senza pregiudizi e con un'apertura totale allo sviluppo e ai cambiamenti.

Per stimolare riflessioni e discussioni su questi temi, Cassa Padana ha organizzato il convegno “Nuove dinamiche di crescita aziendale. L'esperienza sul territorio come guida al cambiamento” che si terrà martedì 28 giugno, con inizio alle 17, nella sede cremonese dell'Università Cattolica del Sacro Cuore in via Bissolati 74.

Dopo i saluti di Nicola Ferrari, responsabile Corporate di Cassa Padana, ad aprire i lavori sarà Sergio Simonini, consulente di Cassa Padana, che parlerà del ruolo della banca del territorio nel contesto del mercato globale.

I prodotti di finanza straordinaria specifica per il comparto agroalimentare saranno al centro degli interventi di Giuseppe R.Grasso e Marcello Daverio di Equita K Finance, parte di Equita Group, società di consulenza focalizzata su cessioni e acquisizioni, operazioni di private equity, pianificazione strategico-finanziaria e valutazioni di aziende.

Proprio con Equita K Finance lo scorso autunno Cassa Padana ha stretto u
n’alleanza operativa per garantire agli imprenditori padani i servizi esclusivi di una delle principali investment bank indipendenti italiane.

Attraverso Equita K Finance, il braccio operativo nel mid-market del Gruppo Equita, Cassa Padana è quindi in grado di offrire l' accesso ai mercati dei capitali con un player indipendente (quotato – con un valore di mercato di 170 milioni di Euro - e controllato dai suoi manager) che intermedia circa il 10% dei capitali che transitano ogni giorno sulla borsa di Milano.

Può avvalersi di una consolidata esperienza nel progettare operazioni di finanza straordinaria costruite su misura sulle esigenze ed obiettivi della famiglia imprenditoriale.

Mette a disposizione delle aziende clienti la capacità di Equiti K Finance di eseguire acquisizioni e cessioni, oltre che in Italia, in 23 paesi nel mondo con oltre 400 professionisti partner.

Il poter accedere alla finanza straordinaria, per il direttore generale di Cassa Padana, Andrea Lusenti, è più che mai strategico: “Una banca oggi deve puntare al coinvolgimento attivo delle aziende che spesso scontano un'eccessiva dipendenza dal credito bancario. Con questa partnership, Cassa Padana è in grado di offrire alle aziende prodotti finanziari diversi e innovativi con interventi specifici per la crescita. Perché da solo il credito bancario non può più essere sufficiente”.

L'evoluzione del progetto di Cassa Padana nell'ambito del Corporate Finance sarà illustrata da Sandra Bassi, referente di Cassa Padana per la Finanza strutturata, mentre a chiudere l'incontro sarà Stefano Monferrà, docente di Economia degli intermediari finanziari alla Cattolica. Anche il suo intervento avrà come focus la finanza straordinaria a sostegno della crescita aziendale.