“Finanza per il Sociale”: un premio all’educazione finanziaria

C’è tempo fino al 6 marzo per partecipare al premio giornalistico “Finanza per il sociale” promosso da ABI, FEDUF e FIABA, con il patrocinio del CNOG – Consiglio Nazionale dell’Ordine dei Giornalisti, e rivolto a giornalisti professionisti, pubblicisti, praticanti e allievi delle Scuole di Giornalismo o di Master riconosciuti dall’Ordine dei Giornalisti, di età inferiore ai 35 anni.

La partecipazione è gratuita; al primo classificato un premio di 1.200 euro.

Si può partecipare con articoli o servizi radiotelevisivi sul tema “Storie di inclusione: come l’educazione finanziaria, anche grazie alle innovazioni, supporta i cittadini nelle scelte economiche” .

Quindi si dovranno evidenziare come le nuove tecnologie e i nuovi approcci didattici al servizio dell’educazione finanziaria e al risparmio possano aiutare a promuovere l’inclusione sociale e l’autonomia delle persone.

Ogni concorrente, singolarmente o in gruppo potrà partecipare con un solo articolo/servizio, pubblicato o trasmesso tra il 1° marzo 2019 e il 1° marzo 2020.

Gli elaborati dovranno essere spediti entro il 6 marzo via mail a ufficiostampa@fiaba.org indicando come oggetto “Premio Finanza per il Sociale V Edizione” o per posta a FIABA – Premio
Giornalistico “Finanza per il Sociale”, Piazzale degli Archivi, n. 41, 00144 Roma. Farà fede la data
del timbro postale. Dovranno comunque pervenire entro e non oltre il 13 marzo.

La V edizione è indetta con la partnership del Comitato per la programmazione e il coordinamento
delle attività di educazione finanziaria, del MdR – Museo del Risparmio e del CeRP-Fondazione
Collegio Carlo Alberto.

Premio giornalistico Finanza per il sociale

Tema “L’educazione finanziaria a supporto dei cittadini nelle scelte di risparmio e investimento”.
Scadenza: 6 marzo 2020
Partecipazione gratuita
Primo premio: 1.200 euro

Bando e scheda di partecipazione