Laureati e premiati: ecco le tesi dei vincitori del Premio Absl 2019

Da oltre trent’anni Absl, Associazione Bresciana di Studio del Lavoro, promuove un premio per tesi di laurea in materia di organizzazione aziendale, organizzazione del lavoro e gestione di impresa e, quest’anno, ha presentato anche il primo premio del progetto La Scuola al Lavoro che ha impegnato nel corso dell’anno scolastico 2018-2019 quattro classi dell’Istituto di Istruzione Superiore Vincenzo Capirola di Leno.

Terzi classificati ex aequo Andrea Marconi e Viola Nicolardi
Terzi classificati ex aequo Andrea Marconi e Viola Nicolardi

Il Premio di Laurea 2019, giunto alla sua trentunesima edizione, è riservato a chi ha conseguito una laurea specialistica (magistrale) – o titolo equivalente – presso le facoltà bresciane e ai residenti in provincia di Brescia laureati in qualunque Università dell’Unione Europea.

Questa iniziativa, resa possibile grazie all’impegno degli associati ed al sostegno di Cassa Padana, ha come obiettivo quello di riconoscere e incentivare nei giovani l’interesse e la capacità di affrontare gli aspetti organizzativi ed innovativi che caratterizzano il nostro tempo e che sono sempre più rilevanti per il successo personale e di impresa.

In particolare, grazie al contributo dei docenti dell’Istituto Capirola e dei professori e professionisti coinvolti, il progetto La Scuola al Lavoro voleva stimolare gli studenti a guardare il mondo del lavoro con curiosità, consapevolezza delle opportunità loro riservate dal nostro presente, che è già futuro, e spirito critico.

Anche quest’anno, ABSL ha ricordato il Cavalier Gianvittorio Ferrari, socio storico di ABSL, con un premio speciale di Laurea, in sua memoria.

Gaia Rodondi, Premio speciale in memoria del Cavalier Gianvittorio Ferrari
Gaia Rodondi, Premio speciale in memoria del Cavalier Gianvittorio Ferrari

Durante la cerimonia di premiazione, le classi dell’Istituto Capirola aderenti al progetto hanno presentato i loro progetti finali: start up e promozione di innovativi prodotti sul mercato.
Hanno partecipato a questa edizione del premio le classi:

E alla fine si è aggiudicato il primo premio del Progetto La Scuola al Lavoro, la start up “Il Mondo Magico della classe III A RIM”.

Il primo classificato Andrea Curnis e il secondo classificato, Davide Picchi
Il primo classificato Andrea Curnis e il secondo classificato, Davide Picchi

Per quanto riguarda il premio storico, i finalisti sono stati : Andrea Curnis – Economia e Management – tesi “Soft skill in the digital age: the case of virtual”; Andrea Marconi – Economia e Management – tesi “Indagine sulla relazione tra perfomance aziendale e contrattazione decentrata nelle imprese bresciane”; Viola Nicolardi – Ingegneria – tesi “Female leadership effects on productivity and business growth”; Davide Picchi – Ingegneria – tesi “ Le tecnologie Internet of Tinghs e i Big Data per il mondo del service. Analisi concettuale e ricerca sul campo”; Gaia Rodondi – Economia e Management “La valutazione e lo sviluppo delle risorse umane: un caso aziendale”.

Primo classificato è stato Andrea Curnis,  secondo classificato, Davide Picchi, terzi classificati ex aequo Andrea Marconi e Viola Nicolardi.

Premio speciale in memoria del Cavalier Gianvittorio Ferrari a Gaia Rodondi.

Nella foto in copertina, i ragazzi del Capirola.