Il nuovo noi: Cassa Centrale Banca alla sfida del nuovo gruppo con i numeri giusti

Mentre è atteso per fine novembre il completamento dell’aumento di capitale, il gruppo di Cassa Centrale Banca  – al quale aderiscono a oggi 110 banche di credito cooperativo fra cui Cassa Padana – prosegue il suo percorso di lavoro che porterà alla partenza operativo prevista per il 1 luglio 2018 così come previsto dalla riforma del credito cooperativo.

Più che positivi i numeri e gli indicatori di bilancio di Cassa Centrale Banca. L’utile netto si  attestato a +18,4% milioni di euro in aumento rispetto al 14,8 dell’anno precedente. L’indice di solidità (Cet1 Retio) si colloca al 24,7% rispetto al 20,68% del 2015.

“Anche grazie ai numeri di questo bilancio”, ha detto il presidente Giorgio Fracalossi alla rivista Cooperazione Trentina, “possiamo confermare che siamo pronti a portare a termine la sfida del Gruppo”.

A oggi il futuro Gruppo bancario cooperativo italiano – Cassa Centrale Banca conta 110 banche di credito cooperativo, 1600 sportelli, 11 mila dipendenti, 77 miliardi di attivo e il 17% di Cet1 Ratio.