Festival del dono e del bene comune: si continua online con i video da votare

E’ stata una grande festa quella di Legnago, nella bassa veronese, e del Festival del dono e del bene comune. Oltre le aspettative. Per gli organizzatori e per tutti coloro che vi hanno partecipato. Con entusiasmo e passione.

Domenica 7 aprile, ultima giornata di festival, una giuria ha premiato il miglior video realizzato per il Concorso indetto in occasione del festival.

A vincere il riconoscimento offerto da Cassa Padana (un assegno di 250 euro) sono stati i volontari del gruppo Clown 4 e dell’associazione Comunità Papa Giovanni XXIII zona Legnago. con il video “Condivi… è un dono”.

La motivazione della giuria, composta anche da colleghi di Cassa Padana, è stata inequivocabile: “Viene presentato il valore del dono nel volontariato con efficacia e promossa la partecipazione al volontariato attivo fra i giovani. Ottima la qualità del video e buono il coinvolgimento dei partecipanti. Capace di catturare l’interesse e l’attenzione del pubblico”

Ma il Festival non è finito e continua in modo virtuale. Gli altri due video selezionati dalla giuria ora sono all’esame di tutti noi.

I volontari del Gruppo Clown4 e della Comunità Papa Giovanni XXIII sul palco per la premiazione del miglior video
I volontari del Gruppo Clown4 e della Comunità Papa Giovanni XXIII sul palco per la premiazione del miglior video

Sono online su Facebook e ognuno di noi potrà votarli fino al 7 maggio. Al video che totalizzerà il maggior numero di like, andrà il secondo riconoscimento di Cassa Padana, un altro assegno da 250 euro.

Il progetto del Festival del dono e del bene comune è nato nel 2018 in occasione di un avviso del Centro Servizi per il volontariato di Verona per il “Sostegno Eventi associativi di natura pubblica e di rete”. Un gruppo di associazioni accoglie la sfida per dare valore a questa opportunità concreta.

L’idea è di un progetto che abbia come cuore innovativo la convinzione che l’incontro tra associazioni e cittadinanza in un evento vada preparato e costruito.

Se negli anni precedenti si partiva da una Festa del Volontariato per trovare nuovi volontari, adesso la Festa vuole essere la conclusione di un percorso dove i volontari – che si sono già incontrati – possono essere i protagonisti di questa festa.

Nasce da questo impegno il “Festival del DONO e del BENE COMUNE”, inteso come percorso da svolgersi per alcuni mesi con eventi finali capace di dare valore a quanto vissuto.

Qui sotto il video vincitore del primo riconoscimento di Cassa Padana.

L’adesione inziale tocca 14 realtà (Centro Aiuto Vita di Legnago, – capofila , Cittadinanzattiva – Tribunale per i Diritti del Malato e dell’Anziano – Legnago, Associazione “Lacasavolante” , Associazione Nel segno di Anna, Auser Circolo ”Gente Comune e Filo d’Argento” – Legnago, Associazione Gabbia-no Onlus, Associazione Cuore di Donna Legnago, Associazione Piccola Fraternità di Porto di Legnago, Associazione Comunità Papa Giovanni XXIII, Associazione Maestra Teresa, Aretè Cooperativa Sociale , Nucleo Pet Therapy Cinofili Ana Sez. Verona, Fondazione ANT Italia Onlus, Legambiente Legnago ) che si incontrano mensilmente, accompagnate dal Comune di Legnago con la partecipazione attiva dell’assessore Donatella Ramorino, che ha aderito mettendo a disposizione degli spazi, e dal sostegno di Cassa Padana  che ha aderito con un contributo per la pubblicità e per i premi di un Concorso .

E’ stata costruita una pagina facebook e nei primi tre mesi del 2019 , alcune associazioni portano la propria testimonianza sul valore del dono nel volontariato e sull’importanza del dedicare del tempo per gli altri.

L’associazione Nel segno di Anna , accompagnata dall’associazione La Tela di Leo , ha invitato gli studenti a “mettersi in gioco” sperimentando l’esperienza del volontariato diretto con i bambini grazie a laboratori di lettura.

Quaranta studenti del gruppo “Nati per Leggere” del Liceo Cotta e 50 studenti del 2 anno del Corso Socio Sanitario dell’Istituto Medici , hanno incontrato i volontari per comprendere la scelta del volontariato ed allestire poi dei laboratori che si sono svolti il 5 aprile .

Qui sotto il video del Centro d’Incontro per minori di Legnago, Centro Aperto D’Artagnan e Nucleo Pet Therapy Cinofili ANA Verona

Anche l’associazione Piccola Fraternità di Porto di Legnago ha potuto incontrare gli studenti del gruppo “Nati per Leggere” del Liceo Cotta per un percorso di valorizzazione del dono e della persona che li ha portati a un’iniziativa presentata il 7 aprile.

Cittadinzattiva-Tribunale per i diritti del Malato e dell’anziano ha portato la propria sensibilità per i diritti e l’essere cittadini, in particolare per capire quanto può fare e dare valore il volontariato nello sviluppo civico della società.

Gli studenti della 4^A ESS del Liceo “Cotta” hanno riflettuto su testi come la dichiarazione universale dei diritti dell’uomo, sulla Carta Costituzionale e su quella dei diritti del Malato, per capire che il volontariato di tutela può essere molto vicino a loro. L’idea è stata quella di raccogliere filmati dagli studenti e presentarli lo scorso 6 aprile.

Associazione Gabbia-no Onlus ha coinvolto il CAI di Legnago e l’associazione Papa GiovanniXXIII in attività di volontariato nel turismo accessibile, che si realizzano con la joëlette in montagna. Questa speciale carrozzina è stata portata il 7 aprile in piazza.

Aretè cooperativa Onlus con il Nucleo Pet Therapy Cinofili Ana Sez. Verona hanno incontrato i ragazzi del Centro d’Incontro e del Centro Aperto d’Artagnan. Hanno raccontato le loro attività di volontariato accompagnati dai loro amici a 4 zampe che operano per interventi assistiti con gli animali (IAA).

Associazione Comunità Papa Giovanni XXIII ha pensato di coinvolgere i volontari di Clown 4 di Oppeano per fare scoprire la gioia del dono coinvolgendo giovani volontari della comunità e ragazzi con disabilità in attività, balli e giocoloeria. Sono stati presenti anche loro per riscaldare la piazza il 7 aprile e raccontare la gioia del condividere donandosi.

Associazione “Lacasavolante” ci ha fatto apprezzare a febbraio la forza del dono con Guido Marangoni con il libro “Anna che sorride la pioggia”, un racconto ricco di ironia e generosità capace di cogliere il dono e l’ottimismo nella quotidianità. La testimonianza è stata proposta il 4 aprile a tutti gli studenti dell’Istituto Minghetti e poi alla sera alle ore 21.00 al Piccolo Salieri di Legnago.

Legambiente Legnago ha lanciato l’idea, che conta di sviluppare successivamente, di una APP per la salvaguardia degli alberi da realizzarsi con giovani volontari.

Infine Centro Aiuto Vita di Legnago ha coinvolto la compagnia teatrale TrapanoBoss condividendo le dinamiche di dono e di sostegno alle famiglie alle donne: da questo nascerà un piccolo gioco dei ruoli- rappresentazione con cui hanno coinvolto i presenti in piazza il 7 aprile.

Successivamente la famiglia delle associazioni si è allargata con Unione Parkinsoniani Verona, AIDO sezione di Legnago e Movimento 100% che hanno partecipato alla giornata conclusiva del Festival, domenica 7 aprile.

L’associazione Movimento 100% -che racchiude nel proprio dna il coinvolgimento e l’accoglienza dei giovani – ha portato in pIAzza animazioni, ballo di gruppo e uno spettacolo musicale con 50 ragazzi che sarà capace di coinvolgere i passanti.

A corredo di questo progetto è stato poi lanciato il Concorso “Ma che bello donare” per giovani videomaker. In meno di 4 minuti i ragazzi hanno dovuto “presentare il valore del dono nel volontariato e venga promossa la partecipazione al volontariato attivo”.

Il regolamento del concorso  prevede appunto due riconoscimenti da 250,00 € l’uno offerti da Cassa Padana.

Il primo riconoscimento è stato assegnato da una giuria  composta da 5 membri: Luca Navarro – giovane videomaker freelance, Chiara Tommasini – presidente CSV di Verona, Monica Bernamonte – referente sportello CSV Legnago – Donatella Ramorino – assessore alle Politiche sociali e famiglia del comune di Legnago e Davide Toso – capo Area VE-RO-FE di Cassa Padana.

I video ora sono stati caricati sulla pagina Facebook. Quello che al 7 maggio avrà ottenuto il numero maggiore di “Mi Piace” riceverà il secondo riconoscimento.

I finalisti del premio per il maggior numero di “MiPiace” su Facebook:

Centro d’Incontro per minori di Legnago e Centro Aperto D’Artagnan con Nucleo Pet Therapy Cinofili ANA Verona

Liceo Giovanni Cotta

“Ma che bello donare”
concorso per giovani videomaker

Primo riconoscimento (offerto da Cassa Padana) – Giuria di esperti
Gruppo Clown 4 e dell’associazione Comunità Papa Giovanni XXIII zona Legnago

Secondo riconoscimento (offerto da Cassa Padana) – Giuria popolare online

I finalisti:

Centro d’Incontro per minori di Legnago e Centro Aperto D’Artagnan con Nucleo Pet Therapy Cinofili ANA Verona

Liceo Giovanni Cotta

C’è tempo fino al 7 maggio 2019 per votare.

Il video che avrà ottenuto il numero maggiore di “Mi Piace” riceverà il secondo riconoscimento.