Decreto Liquidità per le imprese

Nuovi strumenti di sostegno per le imprese

Per contrastare gli impatti economici prodotti da Corona Virus, il Governo ha messo a disposizione ulteriori opportunità per le imprese con il Decreto Liquidità (DECRETO-LEGGE 8 aprile 2020, n. 23):

Fino a 30.000 euro

Le PMI, i liberi professionisti, i negozianti al dettaglio, le piccole attività imprenditoriali, gli agenti di assicurazione, subagenti di assicurazione e broker iscritti alla rispettiva sezione del Registro unico degli intermediari assicurativi e riassicurativi e terzo settore hanno sin da subito a disposizione fino a 30.000 euro* con garanzia automatica e gratuita del 100% del Fondo di Garanzia PMI per una durata massima di 120 mesi.

Per richiedere il finanziamento fino a 30.000 euro sono disponibili i seguenti moduli:

Foglio informativo del Mutuo DL 23 2020 ART 13M

Indicazioni per la compilazione e invio del modulo

Entrambi i moduli devono essere compilati, sottoscritti e forniti alla banca, ad esempio attraverso un invio all’indirizzo e-mail della banca (trova la tua filiale) o via Posta Elettronica Certificata (PEC) all’indirizzo segreteria@postacert.cassapadana.it, con allegato un documento di riconoscimento in corso di validità del sottoscrittore, o consegnandoli direttamente in filiale.

Per la compilazione del modulo di garanzia, dopo aver inserito i dati anagrafici dell’impresa (inclusi quelli del legale rappresentante che sottoscrive il modulo) o quelli della persona fisica beneficiaria, al punto 13 della Scheda 1 (2/3) va indicata la finalità per la quale è chiesto il finanziamento (es. acquisto scorte, liquidità per pagamento fornitori, liquidità per pagamento salari ecc.).

*importo massimo di 30.000 euro e comunque non superiore al 25% dei ricavi risultanti dall’ultimo bilancio depositato o dall’ultima dichiarazione fiscale presentata, ovvero, per i soggetti beneficiari costituiti dopo il 1° gennaio 2019, da altra idonea documentazione, come autocertificazione (comunque, non superiore a 30.000 euro)

Fino a 30.000 euro assistiti da garanzia ISMEA

Misura destinata ad imprese agricole e della pesca iscritte in CCIAA e qualificate come PMI.

Il finanziamento presenta le seguenti caratteristiche:

  • Forma di finanziamento: mutuo agrario
  • Destinazione: liquidità o investimenti
  • Importo non superiore al 25% dei ricavi e massimo € 30.000
  • Preammortamento obbligatorio di almeno 24 mesi e durata complessiva fino ad un massimo di 120 mesi;

Questa misura si caratterizza per la presenza di una garanzia Ismea concessa automaticamente al 100%, in maniera gratuita e senza valutazione.

Per richiedere questo finanziamento sono disponibili i seguenti documenti:

Tutti i documenti richiesti devono essere compilati, sottoscritti e forniti alla banca, attraverso le modalità elettroniche indicate nel box a fianco o consegnandoli direttamente in filiale.

Foglio informativo del Mutuo DL 23 assistito da garanzia ISMEA

Misure a sostegno delle PMI

Per favorire la ripartenza del sistema produttivo italiano, con il Decreto Liquidità (DL n. 23/2020) il Fondo di Garanzia per le PMI è stato trasformato in uno strumento capace di garantire fino a 100 miliari di euro di liquidità.

La misura si traduce in un duplice intervento:

Finanziamento fino a 800.000 € con garanzia 90% pubblica

Rivolto a PMI fino a 499 dipendenti e con fatturato inferiore a 3,2 milioni di euro. Il finanziamento è garantito fino al 90% dal Fondo Centrale di Garanzia, estendibile al 100% con intervento di un Confidi. Il finanziamento prevede le seguenti caratteristiche

  • Durata massima di 72 mesi
  • Importo non superiore al 25% del fatturato 2019
Finanziamento fino a 5 milioni di euro con garanzia 90% pubblica

Rivolto a PMI fino a 499 dipendenti senza limiti sul fatturato. Il finanziamento è garantito fino al 90% dal Fondo Centrale di Garanzia se rispettate le seguenti caratteristiche:

  • Durata massima di 72 mesi
  • Importo non superiore a uno dei tre seguenti parametri, alternativi tra loro:
    • il 25% del fatturato 2019;
    • il doppio della spesa salariale annua (inclusi oneri sociali e costo del personale che lavora nel sito dell’impresa ma che figura formalmente nel libro paga dei subcontraenti) per il 2019 o per l’ultimo anno disponibile;
    • il fabbisogno per costi del capitale di esercizio e per costi di investimento nei successivi 18 mesi, nel caso di piccole e medie imprese, e nei successivi 12 mesi, nel caso di imprese con numero di dipendenti inferiori a 500. In questo caso è necessario presentare un’apposita autocertificazione che attesti questo fabbisogno.

Per avviare la richiesta compila il modulo ed invialo alla tua filiale seguendo le istruzioni nel box a fianco.

Per il completamento della pratica rivolgiti al tuo gestore per avere il massimo supporto.

Links utili

Rivolgiti alla filiale più vicina

Messaggio pubblicitario con finalità promozionale.
Le condizioni contrattuali sono indicate nel documento “Informazioni Generali sul Credito Immobiliare ai Consumatori” a disposizione del pubblico presso gli sportelli della banca oppure cliccando qui. La concessione del finanziamento è rimessa alla discrezionalità della banca previo accertamento dei requisiti necessari in capo al richiedente.