Contiamo su di te: raccolta fondi a favore dei piccoli rugbisti di Leno

a cura di Benedetta Cherubini

Il rugby, sport di tradizione anglosassone, è molto diffuso anche in Italia. Soprattutto tra i bambini piccoli perché li aiuta, attraverso l’allenamento fatto di corse, salti, rotoloni e dritte sul come cadere senza farsi male, a favorire lo sviluppo degli schemi psicomotori.

Ma alla base del rugby c’è anche un grande spirito educativo che si tramanda insieme alle regole dello sport.

Il “non lasciare indietro nessuno” è un precetto federale che garantisce il massimo livello di coinvolgimento di tutti i ragazzi; il “rispetto dell’arbitro” perché nessuno all’infuori del capitano può parlare e tanto meno contestare l’arbitro; “la “voglia di giocare per divertirsi”, dove l’allenatore, che è anche un educatore, deve aver cura di ogni bambino insegnando loro – a anche ai genitori – che vincere è partecipare, cioè fare in modo che ognuno porti a compimento il compito assegnato.

Eppoi la “considerazione degli avversari”, soprattutto durante il terzo tempo, il momento conviviale del dopo partita, fenomeno unico nel panorama sportivo.

L’ASD Rugby Bassa Bresciana Leno ha mosso i primi passi nel territorio della Bassa tra gli anni ‘70 e ’80, con i primi club di Manerbio e Leno che posero le basi ad un progetto sociale che oggi coinvolge un’area che supera i 50mila abitanti e un’estensione di circa 250 km².

Valori come amicizia, lealtà e sostegno reciproco, sono da sempre alla base dell’insegnamento che gli educatori degli oltre 250 ragazzi dai 6 anni in su considerano componenti essenziali per l’insegnamento e lo sviluppo del rugby.

Il rugby è uno sport da record. Oltre ad avere il maggior numero di regole tra tutti gli sport, risulta essere la disciplina con il maggior numero di giocatori schierati in campo. E’ per questo motivo che l’aggregazione e la valorizzazione delle diversità sono i punti di forza del rugby.

L’ASD Rugby Bassa Bresciana Leno, impegnata a diffondere la conoscenza e la dimensione educativa del rugby, ha bisogno di aiuto per coprire quei costi straordinari che si presentano per sostenere la manutenzione dei 4 minivan che nel corso degli anni e con grandi sacrifici sono stati acquistati, ma che oggi accusano il peso degli anni e dei chilometri consumati in lungo e in largo per la “Bassa” e non solo.

La locale filiale di Cassa Padana, dimostrando la sua mission di essere vicina al territorio, ha così deciso di fare rete per sostenere una tradizione sportiva come questa lanciando una gara di solidarietà alla cittadinanza.

“Lo sport per i suoi contenuti sociale, educativi e formativi è un bene della Comunità riconosciuto anche dalle Nazioni Unite come un diritto fondamentale”.

Recita così lo slogan della campagna di raccolta fondi attivata, a cui tutti possono partecipare con donazioni individuali di 10€ sul conto corrente del gruppo sportivo sino alla fine di novembre.

Cassa Padana BCC si impegnerà a fine raccolta a duplicare la ‘generosità’ delle donazione pervenute fino ad un importo massimo concordato con l’ente a supporto del progetto.

Info
A.S.D. Rugby Bassa Bresciana Leno
Tel. 030 9038209
bassabrescianarugby@gmail.com

Codice iban per i versamenti:
IT 77 B 038340 54630 000000014535
Cassa Padana BCC – Filiale di Leno
Tel. 030 9040300