Cona: dal 21 settembre una nuova filiale per il territorio ferrarese

Lungo il corso del Po di Volano, dove sorgeva una pieve quattrocentesca dedicata a San Giovanni Battista e distrutta totalmente dal terremoto di Ferrara nel 1570, in un territorio fortemente votato all’agricoltura, privo di sportelli bancari e presidiato dal 2012 dal nuovo polo ospedaliero di Sant’Anna, Cassa Padana ha deciso di aprire in via Comacchio 1085 una nuova filiale, la seconda in territorio ferrarese.

L’appuntamento è per lunedì 21 settembre.

L’apertura di questa nuova filiale – che sarà pienamente operativa e offrirà alla clientela tutti i servizi bancari tradizionali, inclusa la consulenza finanziaria e creditizia, sia a privati che ad aziende –  si inserisce nell’ambito della riorganizzazione e dell’ampliamento della rete commerciale del nostro istituto volto a presidiare sempre meglio i territori in cui opera e in cui crede.

Cassa Padana, che dal 1 gennaio 2019 fa parte del Gruppo Cassa Centrale – che raggruppa 79 banche di credito cooperativo – con questa apertura intende continuare a investire nella provincia di Ferrara, un territorio in cui crede ormai da oltre 10 anni, data in cui ha aperto la prima filiale, in via Ragno, il cuore della città.

Ferrara e la sua provincia rivestono una grande importanza per Cassa Padana. Non solo in termini meramente economici, ma anche per quanto concerne i valori fondanti della cooperazione: la mutualità, la vicinanza alle famiglie e ai piccoli operatori economici, il presidio del territorio e la condivisione delle sue problematiche e delle sue potenzialità di sviluppo.

Tutti valori che fanno di Cassa Padana una banca profondamente immersa nei propri territori di competenza.

Una banca che ne accoglie e ne condivide le peculiarità. La comunità, le imprese, il lavoro delle persone e la banca stessa si alimentano reciprocamente per gestire il cambiamento e crescere. Anche in questo momento difficile per il Paese.

La responsabilità della filiale è stata assegnata a Chiara Mongardi, che ha già contribuito con ottimi risultati al successo della filiale di Ferrara. Chiara è due volte “figlia d’arte”: il padre Lanfranco è stato per molti anni un apprezzato direttore di un altro Credito Cooperativo ferrarese ed è la nipote dell’indimenticato campione della SPAL, Lucio Mongardi. Chiara Mongardi sarà affiancata da Tommaso Pittaluga.